In nome di Maria

 

 

 

Con il Papa

Solidità della Dottrina e della Tradizione

I testimoni della origini

 

 

XXII domenica del Tempo Ordinario

 

- anno C -

 

indice delle feste

 

Dal Vangelo secondo Luca

Lc 14, 1.7-14

 

1 Un sabato si recò a casa di uno dei capi dei farisei per pranzare ed essi stavano a osservarlo. 7Diceva agli invitati una parabola, notando come sceglievano i primi posti: 8"Quando sei invitato a nozze da qualcuno, non metterti al primo posto, perché non ci sia un altro invitato più degno di te, 9e colui che ha invitato te e lui venga a dirti: "Cedigli il posto!". Allora dovrai con vergogna occupare l'ultimo posto. 10Invece, quando sei invitato, va' a metterti all'ultimo posto, perché quando viene colui che ti ha invitato ti dica: "Amico, vieni più avanti!". Allora ne avrai onore davanti a tutti i commensali. 11Perché chiunque si esalta sarà umiliato, e chi si umilia sarà esaltato".

12Disse poi a colui che l'aveva invitato: "Quando offri un pranzo o una cena, non invitare i tuoi amici né i tuoi fratelli né i tuoi parenti né i ricchi vicini, perché a loro volta non ti invitino anch'essi e tu abbia il contraccambio. 13Al contrario, quando offri un banchetto, invita poveri, storpi, zoppi, ciechi; 14e sarai beato perché non hanno da ricambiarti. Riceverai infatti la tua ricompensa alla risurrezione dei giusti".

 

Commento storico

 

Introduzione

 

Vedere l'introduzione generale.

 

Gesù invitato a pranzo, ricambierà alla risurrezione dei giusti

 

Gesù era tornato al di là del Giordano dove, quattro anni prima, aveva ricevuto il batttesimo di Giovanni. Era dicembre dell'anno 32. Facciamo presente che la nostra ricerca storica ha rilevato che la vita pubblica di Gesù durò quattro anni e tre mesi circa.

Chi in estate e in autunno aveva fatto buoni raccolti, durante l'inverno si prodigava in inviti a "mangiar pane", come dice letteralmente questo passo evangelico.

Chi aveva invitato Gesù non si aspettava di essere invitato a sua volta da lui. Era così nella condizione migliore per accogliere il consiglio del Signore.

 

Parole concrete

 

Luca ha ascoltato questa parole direttamente da Gesù. Infatti l'evangelista in quel periodo seguiva il Maestro e Signore, attendendo come molti altri che egli si proclamasse Re a Gerusalemme e desse inizio al suo Regno.

Il Cristo, invitato a pranzo da un amico capo dei farisei, non fa discorsi che richiedono impegno, dà un consiglio che mette le persone nella giusta posizione in ogni situtazione. Non è bene cercare i primi posti, perché c'è sempre chi ci riporta al posto che ci compete. Cercare di essere i migliori non è certamente male, ma non è bene mettersi nel posto migliore.

 

 


 


Iniziativa personale di un laico cattolico, Giovanni Conforti  - Brescia - Italia.

Ciò che è contenuto nel sito può essere usato liberamente.

Si richiede soltanto di mantenerne il significato.