In nome di Maria

 

 

 

Con il Papa

Solidità della Dottrina e della Tradizione

I testimoni della origini

 

III domenica del Tempo Ordinario

- Anno B -

 

indice delle feste

 

Vangelo secondo Marco

Mc 1,14-20

 

14 Dopo che Giovanni fu arrestato, Gesù andò nella Galilea, proclamando il vangelo di Dio, 15e diceva: "Il tempo è compiuto e il regno di Dio è vicino; convertitevi e credete nel Vangelo".

16 Passando lungo il mare di Galilea, vide Simone e Andrea, fratello di Simone, mentre gettavano le reti in mare; erano infatti pescatori. 17Gesù disse loro: "Venite dietro a me, vi farò diventare pescatori di uomini". 18E subito lasciarono le reti e lo seguirono. 19Andando un poco oltre, vide Giacomo, figlio di Zebedeo, e Giovanni suo fratello, mentre anch'essi nella barca riparavano le reti. 20E subito li chiamò. Ed essi lasciarono il loro padre Zebedeo nella barca con i garzoni e andarono dietro a lui.

 

Introduzione

 

Vedere l'introduzione generale.

 

Semplice, sintetico, eppur esauriente

 

Leggendo questo racconto, così breve rispetto agli altri Vangeli, ci si chiede se gli altri evangelisti abbiano ampliato il racconto, raccogliendo notizie in più; se alcune differenze tra i Vangeli, quasi inconciliabili, sono nate dalla necessità di testimoniare la fede in Gesù.

Ma che cos’è la fede, senza i fatti veri in cui credere?

Presso quali testimoni era altrimenti possibile raccogliere notizie più precise e dettagliate dei fatti della vita di Gesù, man mano che passava il tempo? Il tempo non confonde la memoria?

E se Marco, anche qui semplicemente sintetizzasse ciò che gli altri avevano raccontato prima di lui per iscritto? All’inizio aveva scritto: «Ricapitolazione del vangelo di Gesù Cristo, Figlio di Dio». Egli usa parole semplici, che presuppongono molti concetti già ben acquisiti.

Effettivamente, nel racconto sintetico si intravede, sottinteso, tutto ciò che è scritto negli altri tre Vangeli.

 

Perché una seconda chiamata?

 

I primi cinque discepoli avevano seguito Gesù già due anni prima.

Qui troviamo di nuovo tre di quei cinque, che Gesù chiama a diventare pescatori di uomini. Ce cosa è avvenuto?

Seguendo il racconto dei Vangeli di Luca e Giovanni, si scopre che in precedenza il Maestro, con i cinque discepoli, battezzò in Giudea per circa dieci mesi. (a)

Quando Giovanni Battista fu arrestato da Erode Antipa, Gesù tornò in Galilea e venne ad abitare a Cafarnao. Ma se ne andò intorno per le Galilea, fino alle sinagoghe della Giudea per un anno circa. I suoi discepoli non lo seguivano sempre, anzi tornavano al lavoro mentre egli predicava.

Così, questa chiamata segna l'inizio della scuola del Maestro Gesù, il Cristo. Da questo momento i suoi discepoli cominciarono a seguirlo ininterrottamente, abbandonando il lavoro che prima svolgevano.

 

NOTE

 

(a) Vedere Vita pubblica di Gesù e Gesù, il Cristo.

 


 


Iniziativa personale di un laico cattolico, Giovanni Conforti  - Brescia - Italia.

Ciò che è contenuto nel sito può essere usato liberamente.

Si richiede soltanto di mantenerne il significato.