In nome di Maria

 

 

 

Con il Papa

Solidità della Dottrina e della Tradizione

I testimoni della origini

 

È una Signora di circa 15 anni.

Nel 1917 apparve per sei volte a Fatima, in Portogallo, a tre bambini: Lucia, Francesco e Giacinta.

Sono avvenimenti storici. Si conclusero con un miracolo testimoniato da più di 70.000 persone.

Lucia chiese:

— Di dove siete, Signora?

— Io sono del Cielo.

Qui si vede la statua della Madonna. Un artista la scolpì secondo le indicazioni di Lucia. Quando Lucia vide la statua ultimata, disse: «Era così, ma non era così. Era Luce, Luce, Luce».

Tuttavia, anche attraverso questa immagine, possiamo intravedere l'incantevole bellezza di Maria, creatura risorta. Sulla Terra non esiste una bellezza come quella della Signora e nessuno può offuscare la grazia divina riflessa in Maria.

Donna tra le donne, ma Vergine e Madre benedetta da Dio, a gloria di ogni essere umano.

La sua immagine, da sola, vince lo smarrimento che a volte ci prende. Rappresenta il destino della natura umana, come l'ha cambiato Gesù Cristo.

Nel suo Cuore Immacolato tutti gli splendori delle diverse persone, culture e religioni trovano il giusto onore.

Un Angelo, apparso tre volte ai bambini di Fatima nel 1916, aveva annunciato loro: «I cuori di Gesù e Maria hanno su di voi disegni di misericordia».

 

Quali provvidenziali disegni ci riservano i loro Cuori?

 

Fatima: avvenimenti semplici e universali

 

L'apparizione di Maria Vergine a La Salette lasciava intravedere disegni del cielo sul mondo.

A Lourdes la Madonna aveva confermato il dogma della sua Immacolata Concezione. A Fatima, in Portogallo, l'Angelo e la Signora venuta dal cielo fecero un "riassunto" della rivelazione di Dio all'umanità, di ciò che Egli aveva comunicato attraverso i profeti dell'Antico Testamento e che Gesù Cristo ha compiuto nel Nuovo Testamento.

L'Angelo riaffermò in modo semplice la verità cristiana e invitò alla conversione mediante la preghiera, i sacrifici e la partecipazione ai sacramenti.

La Madonna mostrò ai tre bambini l'Inferno e li sollecitò a pregare per le anime che rischiano di andare in quel luogo spaventoso per i molti peccati che commettono. Ma nell'anima di Lucia, Francesco e Giacinta infuse pace, serenità e fiducia nella misericordia divina.

Infatti anche il segreto, affidato loro il 13 luglio 1917 dalla Regina del Rosario, rievoca immagini di misericordia, contenute nella Bibbia, in particolare nei Vangeli e nell'Apocalisse. Queste potrebbero essere rese più comprensibili da scoperte archeologiche effettuate recentemente in Palestina, quali l'identificazione di Gamla, una città-fortezza sul Golan, che attendeva la "redenzione della Gerusalemme santa".

Il segreto è, in conclusione, un invito a raccogliere le testimonianze dei Vangeli e dei martiri.

Questo sito intende appunto presentare una traduzione più letterale del Vangelo di Luca, di quello di Giovanni e dell'Apocalisse. Combinando tra loro il terzo e il quarto Vangelo, ha inteso ottenere un racconto storico esauriente della vita di Gesù.

D'altra parte i Vangeli, testimoniando parole e opere storiche del Figlio di Dio, sono in questo mondo una finestra vera e reale sul Paradiso. Per questo non c'è di meglio che la preghiera del Rosario, per rivivere il mistero potente di quei fatti storici e partecipare alla vita eterna in ogni momento della nostra giornata.

 

 

 


Iniziativa personale di un laico cattolico, Giovanni Conforti  - Brescia - Italia.

Ciò che è contenuto nel sito può essere usato liberamente.

Si richiede soltanto di mantenerne il significato.